logo header Link a Regione Lazio Link ad ASTRAL S.P.A.

Attività del CEREMSS | Scarica il Rapporto Attività - 2018Logo Ente

decoro_laterale

Descrizione Generale

Il Centro di Monitoraggio attraverso la sua struttura, articolata in termini di sistemi informativi che si integrano tra loro e con il coinvolgimento di diversi attori, svolge un ruolo di collettore e, al contempo, organo divulgatore di dati, studi, informazioni connesse alla Sicurezza Stradale.

Nel creare la struttura del CEREMSS, l’attenzione è stata indirizzata:

  • agli Agenti che rilevano i dati di Incidentalità, cercando una soluzione volta ad uniformare la raccolta dei dati di incidentalità su tutto il territorio del Lazio;
  • alla Cittadinanza, offrendo uno strumento di semplice consultazione per approfondire o anche semplicemente conoscere argomenti generali e specifici del proprio territorio;
  • ai Tecnici, ai Responsabili e agli Esperti, fornendo un sistema in grado di supportarli nelle analisi e nella pianificazione degli interventi volti a ridurre le vittime della strada e migliorare la qualità di vita dei propri abitanti;
  • agli Studenti e alle Scuole promuovendo, sempre, attraverso il Portale la diffusione di campagne, spot, video, corsi di formazione sulla Sicurezza Stradale;
  • a Società, Enti Pubblici, Esperti e a Tutti gli interessati che hanno libero accesso al Portale per il reperimento di informazioni e dati su incidentalità, popolazione, strade, traffico, ecc.

Il CEREMSS si compone prevalentemente di 3 macro sistemi informativi:

  1. SIC Sistema Informativo Centrale aggregatore di dati e informazioni (incidenti, normativa, buone pratiche ecc) si divide in:
    • Area pubblica rappresentata dal Portale sulla Sicurezza Stradale;
    • Area privata per le analisi approfondite, di supporto a tecnici e professionisti del settore, chiamata Safety Manager;
  2. SIIS Sistema informativo Incidentalità Stradale per la raccolta informatizzata dei dati di incidentalità;
  3. SIDAI Sistema approfondito di analisi dell’incidentalità stradale (In-depth investigation).

Sistema Informativo Centrale – Area Pubblica

Il SIC rappresenta il fulcro del Centro di Monitoraggio della Regione Lazio, collettore di informazioni provenienti da più fonti e dati quali: incidentalità, flussi di traffico, fattori territoriali, caratteristiche infrastrutturali, buone pratiche, ecc ecc (Fig. 1).

”SIC” La mole di dati e informazione viene diffusa attraverso questo Portale sulla Sicurezza Stradale con lo scopo di incrementare, da un lato, la Cultura della sicurezza stradale di tutta la cittadinanza e, dall’altro, di fornire un valido strumento per il reperimento di notizie utili a studi/indagini/elaborazioni di rapporti e approfondimenti sulle tematiche trattate.
Il Portale vuole essere un luogo di incontro virtuale, in cui trattare le problematiche di sicurezza stradale aprendo un canale di comunicazione facilmente accessibile e interattivo per i cittadini, le amministrazioni locali e tutti i soggetti interessati alla sicurezza stradale (esempio: scuole, associazioni, canali stampa).
Si compone di più aree:
  1. Dati e Statistiche in cui al cittadino è data la possibilità di interrogare le banche dati e conoscere per Comune e Provincia il numero di morti, incidenti, feriti, dati di popolazione divisi per sesso, altre informazioni territoriali ma anche dati di traffico sulla rete viaria regionale;
  2. Centro di Documentazione raccoglie studi specifici sulla sicurezza stradale spaziando dall’Internazionale al Nazionale (normativa, piani e programmi, rapporti);
  3. Comunicazione con l’archivio di news, eventi e con una sezione contenente materiale didattico e campagne sulla sicurezza stradale.

Sistema Informativo Centrale – Area Privata

FasiSM L’area privata del SIC, chiamata Safety Manager, è dotata di strumenti che, partendo dai dati a disposizione, mediante algoritmi e tecniche statistiche supportano responsabili e addetti del settore nelle attività di monitoraggio, pianificazione e gestione della sicurezza stradale. Nel SIC confluiscono i dati di incidentalità raccolti da tutte le Forze di Polizia (che utilizzano il SIIS, altri strumenti informativi o fanno ancora uso del modulo cartaceo ISTAT). Partendo dall’analisi dei dati di incidentalità e da altri dati, integrati nel SIC e significativi per la sicurezza stradale, il Safety Manager è in grado di (Fig. 1): individuare i siti critici localizzandoli su mappa, analizzare le cause che hanno portato all’incidente e andare a individuare un set di contromisure volte a eliminare le cause di incidentalità.
L’analisi costi-benefici delle contromisure individuate accompagna l’Amministrazione nella scelta delle soluzioni da attuare.
La fase finale prevede un monitoraggio e una valutazione dei risultati conseguiti ai fini della sicurezza stradale.

Sistema Informativo sulla Incidentalità Stradale

SIIS Login Il SIIS (Sistema Informativo sulla Incidentalità Stradale) è uno strumento software che consente la raccolta informatizzata e la gestione completa di tutti i dati di incidentalità stradale raccolti dalle Polizie Locali (Fig.1). E’ un’applicazione modulare (Fig.2), funzionale e multipiattaforma che non necessita di licenze aggiuntive, accessibile via web anche attraverso smartphone e tablet.
Le macro funzioni del SIIS sono:
  • Autenticazione e gestione della sicurezza;
  • Raccolta e Gestione dei dati di incidentalità;
  • Gestione immagini e file multimediali;
  • Geo-localizzazione;
  • Generazione di documenti;
  • Elaborazione statistica dei dati;
  • Modulo di estrazione/ricezione automatica dei dati di incidentalità;
  • Verifica di coerenza e completezza dati;
  • Guida in linea.
Il SIIS permette la raccolta e l’invio dei dati in tre formati: SIIS
  • Tracciato record ISTAT, che costituisce l’insieme di dati relativi alle schede CTT/INC;
  • Formato CEREMSS light, che integra le variabili del tracciato record ISTAT CTT/INC con variabili aggiuntive di interesse dei Centri di monitoraggio sulla sicurezza (esempio: violazioni, test alcolemico/antidroga);
  • Formato CEREMSS full, corrispondente all’insieme completo dei dati raccolti (comprendente i dati di interesse dei corpi di Polizia per i fini amministrativi).
Per soddisfare le esigenze delle Forze di Polizia Locale della Regione Lazio, il SIIS è utilizzabile in due versioni:
  1. Full per Utenti avanzati, corrispondenti prevalentemente ai Comandi di Polizia Locale di Comuni medio-grandi, interessati ad acquisire e gestire una grande mole di dati volti, oltre all’analisi dell’incidente, al rilascio automatico delle pratiche di Polizia Giudiziaria.
  2. Light per Utenti base, corrispondenti prevalentemente ai Comandi di Polizia Locale di Comuni di piccole dimensioni, interessati prevalentemente all’automazione dell’invio dei dati a ISTAT.
Le informazioni relative agli incidenti stradali possono essere inserite dagli Agenti rilevatori o dal personale del Comando competente sia in ufficio che su strada (direttamente dal luogo del sinistro).

Sistema Informativo SIDAI

Il SIDAI (Sistema Informativo per l’acquisizione e gestione di dati approfonditi di incidentalità) è uno strumento software per l’analisi approfondita dell’incidentalità (Fig.1).
Il Sistema si basa su una metodologia di indagine in-depth sviluppata nel progetto europeo DaCoTa al quale il gruppo di lavoro della Sapienza ha partecipato.
Il Sistema consente la raccolta di circa 1800 variabili relative a un incidente.
E’ presente una wiki con la descrizione di ogni variabile e di ogni possibile valore di queste.
SIDAI